la ele

Ma in Francia non ci sono le associazioni dei consumatori?

In paris on June 1, 2012 at 9:42 am

Alla fine, non sono andata a vivere sotto i ponti (ma solo perché sono abitati anche quelli). Con il fondamentale contributo di un altro italiano – e di un’enorme botta di culo – ho co-affittato un appartamento, a due passi dal confine nord-est della città.

Una volta trovata la casa, la mia prima preoccupazione è stata dotarla di una connessione internet. Mi sono informata, ho trovato l’abbonamento che avrei voluto attivare, sono andata a comprare la clé 3G, cioè la chiave usb per connettersi a internet. Mancava solo l’abbonamento.
Vado in un negozio della compagnia che ho scelto. Su tre commessi una sta inviando sms e l’altra si sta facendo le unghie, ma l’unico che si occupa di internet (così mi dicono) è occupato con un altro cliente. Aspetto il mio turno e finalmente annuncio di voler attivare l’abbonamento per navigare in rete. Il dialogo scatenato dalla mia richiesta ha del surreale:

“Ma noi non vendiamo le ricariche. Deve comprare la ricarica in tabaccheria”
“Sì ma io non ho ancora l’abbonamento. Devo attivarlo. Come faccio a ricaricare una chiave internet se non posso connettermi a internet?”

Per tutta risposta, mi mostra lo scontrino con il codice di ricarica per il cellulare e mi spiega come si usa. Io:

“Sì, ma io devo connettermi a internet. E basta. Non ho un abbonamento per il cellulare, non ho nemmeno un numero di cellulare”
“Per forza non le hanno dato il numero di cellulare, quella è una chiave per connettersi a internet”
“Appunto. Come faccio ad attivare l’abbonamento?”
“Serve il numero di cellulare”
“Ma qui non c’è nessun numero” (e tiro fuori tutti gli incartamenti che mi hanno dato insieme alla clé 3G)
“Allora deve tornare dove l’ha comprata, e chiedere il numero”
“È dall’altra parte della città, non ho tempo oggi. Non potete darmi voi una scheda nuova su cui attivare l’abbonamento?”
“No”
“Perché no?”
“Costa 10 euro”
“Ve la pago. Io ho bisogno l’abbonamento”
“No. Deve tornare dove le hanno venduto la chiave”

Quel giorno ho scoperto di aver imparato le parolacce in francese.
Non posso far altro che tornarmene a casa insieme alla mia voglia di strozzare il commesso. Provo per curiosità a connettere la clé 3G al pc. Indovinate? Si connette. All’apposita pagina della compagna dove ti chiedono il numero della carta di credito per sottoscrivere e attivare un abbonamento. Sono riuscita ad avere internet, ma mi è rimasta una domanda: com’è possibile che nessuno dei tre commessi sapesse come funzionano le chiavette che vendono? E, se lo sapevano: perché non me l’hanno detto?

Advertisements
  1. … perchè sono francesi!!! ;-)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: